Workshop SOSTENERE a Milano 29.1.2018

 

Il workshop a Milano – sede ITIA CNR di Via Corti 12 – sulla sostenibilità delle tecnologie manifatturiere a Milano ha visto una significativa partecipazione di industriali, ricercatori e giovani  in un melting pot interessante per definire gli scenari futuri della sostenibilità manifatturiera.

Il prof. Tullio Tolio ha tracciato gli scenari della circular economy dando concreti esempi di best practice a livello di Regione Lombardia e mondiale .

Il prof.  Luca Settineri ha identificato l’azione dell’AITEM all’interno dello scenario di ricerca mondiale sulle tecnologie.

Il prof. Luca Tomesani ha stimolato l’udinese con interessanti esempi di esperienze concrete multidisciplinari sulle applicazioni di sostenibilità manifatturiera in regione Emilia-Romagna.

Il prof. Michele Dassisti ha introdotto le attività complementari e multi disciplinari del gruppo di interesse SOSTENERE che da qualche anno sta operando per dare una nuova chiave di interpretazione alla declinazione del concetto di sostenibilità manifatturiera

Il prof. Marcello Colledani ha illustrato i livelli di eccellenza raggiunti nella ricerca sulle demanifacturing presso il Politecnico di Milano ed in particolare l’impianto sperimentale che poi è stato visitato presso l’ITIA CNR.

La prof. Angela Serpe ha illustrato un nuovo processo brevettato di estrazione sostenibile di materiali preziosi dai rifiuti RAEE.

Il prof. Giuseppe Ingarao dato concreti esempi di analisi della sostenibilità manifatturiera in numerose applicazioni manifatturiere di tipo tradizionale mettendo in evidenza la criticità della scelta sostenibile di tipo tecnico

Il prof. Paolo Priarone dato interessanti spunti di innovazione per incrementare la sua sostenibilità manifatturiera delle lavorazioni più numerose al mondo di tipo sottrattivo

L’ interessante intervento della Dott.ssa Bibiana Ferrari della Religth  ha dato concreta testimonianza di come I concetti della sostenibilità manifatturiera possono diventare occasione di impresa innovativa. Nel caso specifico hai illustrato il nuovo business del riciclo delle lampade a fluorescenza

Il prof. Giampaolo Campana ha stimolato l’audience con l’originale soluzione della slow manifacturing che in Emilia-Romagna ha portato un nuovo modello di impresa per l’uomo puntando sull’aumento di competenza del personale artigiano.

L’ing. Nicola Intini ha illustrato con una testimonianza concreta sostenibilità manifatturiera pressso la Bosch portando poi un interessante stimolo the cambio di  paradigma della sostenibilità manifatturiera attraverso l’industria 4.0: pirovano come nuova forza lavoro contribuire al welfare della società

L’ing. Nicoletta Picone ha illustrato nel dettaglio le raffinate tecniche di riconoscimento dei contenuti del materiale RAEE all’interno dell’impianto di demanufacturing del Politecnico di Milano.

La giornata si è chiusa con un interessante dibattito tra i convenuti da tutta Italia e quindi la visita al primo esempio concreto implementazione tecnologica della sostenibilità manifatturiera.

 

Convegno SOSTENERE 29.1.18DOWNLOAD

ST Lavorazioni sottrattive ST CHimica sostenibile ST RIconoscimento RAEE ST Demanufacturing ST E se fossero i robot a salvare le nostre pensioni? – Industria Italiana