AITEM PRESENTA LE NUOVE SEZIONI: ECCO INJOIN

AITEM PRESENTA LE NUOVE SEZIONI: ECCO INJOIN

INJOIN, la nuova Sezione dell’AITEM sulle tecniche di giunzione per la cantieristica navale

Nell’ambito delle nuove Sezioni AITEM, la Sezione INJOIN si focalizzata sulle nuove tecniche di giunzione da applicare nell’ambito della cantieristica navale. Essa nasce dal fabbisogno di innovazione in un settore caratterizzato dalla necessità di migliorare il livello tecnologico, da una produzione spesso incentrata su metodi tradizionali e dalla necessità di innovazione in termini di management, soprattutto per le piccole realtà.

Tale esigenza si può riscontrare all’interno del Piano d’Azione Triennale del Cluster Tecnologico Nazionale BIG (Blue Italian Growth), pubblicato nel 2019, che evidenzia le azioni da attuare per sviluppare una nave del futuro che sia sostenibile, sicura, connessa e autonoma, quali lo studio e l’introduzione di materiali ad alte prestazioni o la riduzione di peso delle strutture; azioni che comportano l’adozione sia di nuove tecniche produttive del mezzo navale sia di nuove tecniche di collegamento alternative alla saldatura.

Proponenti della Sezione sono Guido Di Bella, coordinatore accademico, e Chiara Borsellino dell’Università di Messina, Gianluca Buffa dell’Università di Palermo, Michela Simoncini dell’Università eCampus, Archimede Forcellese dell’Università Politecnica delle Marche, Simone Panfiglio, coordinatore industriale, del Distretto Tecnologico NAVTEC, Maurizio Vecchio della società Caronte & Tourist SpA e Michele Sferrazza della società Intermarine SpA.

Dopo una prima fase di branding e networking, la Sezione organizzerà una serie di eventi formativi in collaborazione con l’Academy di AITEM.

In particolare, è prevista l’organizzazione di un evento formativo nell’ambito dell’AITEM Academy sui sistemi di collegamento bimetallici per mezzi navali ad alte prestazioni, un evento formativo per le aziende sull’applicazione della Friction Stir Welding in ambito navale e un workshop per le aziende sui sistemi di giunzione innovativi per il collegamento di strutture navali multi-materiali.

Inoltre, la Sezione proporrà la sua partecipazione alla Borsa della Ricerca che si svolgerà a Salerno nel mese di ottobre e darà il proprio contributo agli eventi Manuthon e agli eventi di Open Innovation organizzati dall’AITEM.

Obiettivo della Sezione è porsi come punto di riferimento per la cantieristica navale a livello nazionale che possa dare vita a dinamiche attive e fattive di incontro e confronto, di interazione e integrazione.

 

Esempio di giunto per applicazioni navali: Collegamento single-lap di una lamiera in lega di alluminio AA5083 H111 impiegata in campo navale con una lamiera in acciaio S355J0 fornita da Fincantieri mediante friction stir welding, realizzata dalla società tedesca Riftec GmbH nell’ambito del progetto PON R&I Thalassa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *