Programma

Lunedì 7 Settembre 2020

10:00-11:00

Saluto di benvenuto

Presentazione della Scuola, Direttore Scuola

11:00-13:00

Workshop AITEM

13:00-14:00

Pranzo

14:00-15:30

Lasers: The Perfect Tool for Industry 4.0

A cura della Sezione Promozione Laser

Relatore: Ing. Furlan Valentina – Politecnico di Milano

TITOLO: Realizzazione di componenti di grandi dimensioni e free-form mediante sistema robottizato LMD

Abstract

L’intervento presenta i risultati di una ricerca di medio termine che ha riguardato lo studio e la messa a punto di un processo e sistema Laser Metal Deposition realizzato mediante una cella robotizzata (6 assi antropomorfi più 2 di rotazione) per la realizzazione di componenti 3D di dimensioni medio-grandi. Oggetto della ricerca sono stati l’integrazione CAD/CAM, l’ottimizzazione di processo e l’introduzione di dispositivi di monitoraggio e controllo, che hanno permesso la realizzazione di prodotti a numerosità ridottissima e zero-defect.

Relatore: Prof. Leonardo Orazi – Università di Modena e Reggio Emilia

TITOLO: Funzionalizzazione di superfici mediante micro e nano-texturing con laser ad impulsi ultracorti

Abstract

Le sorgenti ad impulsi ultracorti a picosecondi o femtosecondi sono sempre più utilizzate a livello industriale. Tra le varie applicazioni, una delle più promettenti è l’utilizzo di micro e nano-tessitura per la modifica delle caratteristiche superficiali. Le microstrutture ottenute per ablazione diretta e le nanostrutture periodiche formantesi durante l’interazione con impulsi ultracorti possono essere combinate per funzionalizzare le superfici per diversi scopi: l’incremento delle caratteristiche tribologiche, il controllo della bagnabilità, la colorazione superficiale, l’aumento della bio-compatibilità. Nell’intervento, dopo una breve introduzione e la descrizione del nuovo laboratorio BrightLab di Reggio Emilia per le applicazioni dei laser ad impulsi ultracorti, verranno presentati e discussi diversi esempi di applicazioni del metodo.

Relatore: Prof. Dante Milani – Università di Pavia

TITOLO: L’importanza della laser safety nella progettazione di un prodotto laser

Abstract

Un qualsiasi prodotto laser, che sia una macchina o un apparecchio laser, per essere immesso nel mercato europeo, oltre a soddisfare ai RES (Requisiti Essenziali di Sicurezza) delle Direttive applicabili, deve essere classificato secondo la Norma tecnica IEC EN CEI 60825-1: Sicurezza dei prodotti laser: requisiti per la classificazione. La procedura di classificazione indicata dalla norma prevede calcoli o misure in merito alla radiazione accessibile e l’implementazione di requisiti ingegneristici. Nella sua migliore accezione la classificazione di un prodotto laser dovrebbe essere considerata come parte integrante del suo progetto tecnico e della necessità e volontà del costruttore di posizionarlo in una individuata fetta del mercato in modo conforme, sicuro e competitivo. Nell’intervento si approfondiranno questi aspetti legati alla sicurezza dei prodotti laser, facendo cenno sia ai laser incorporati in macchine laser sia ai prodotti laser la cui interazione tra l’uomo e il fascio non è escludibile.

15:30–15:45

Break

15:30–15:45

Innovazione dei processi di fabbricazione di polimeri e compositi

A cura della Sezione Tecnologie dei Compositi e dei Polimeri

Relatore: Prof. Roberto Spina, Politecnico di Bari

Abstract

I progressi della medicina e le applicazioni nelle cure sanitarie richiedono materiali biomedicali avanzati e relative tecnologie di trasformazione. Nel campo dei polimeri, le applicazioni del propilene, del polistirene edie termoplastico elastomerici sono molto interessanti, considerando il loro utilizzo, le proprietà e il loro contributo in un percorso di economia circolare. Il presente contributo si focalizzerà sull’analisi di questi materiali e dei relativi prodotti nel campo biomedicale.

Martedì 8 Settembre 2020

9.30-11.00

Il futuro delle lavorazioni per asportazione di truciolo

A cura della Sezione Machining

Prof. Marco Sortino, Università degli Studi di Udine

 

Abstract

Le lavorazioni ad asportazione di truciolo rivestono una quota importante nella produzione industriale di componenti meccanici di precisione. Negli ultimi anni i principali aspetti di evoluzione di queste tecnologie sono stati legati alla lavorazione di nuovi materiali – in particolar modo per applicazioni aerospaziale e medicali – mediante utensili con geometria e rivestimento ottimizzati. Nuove possibilità si stanno aprendo in questi ultimi anni con l’introduzione di logiche sempre più evolute di monitoraggio e controllo delle macchine utensili e nei prossimi anni è atteso un importante passo verso i sistemi intelligenti di lavorazione. Lo scopo dell’intervento è delineare lo stato dell’arte e le prossime evoluzioni di macchine e lavorazioni

11.00-11.15

Break

11.15-12.45

Applicazioni industriali e ricerca sulla sostenibilità manufatturiera

 

A cura del Gruppo di Interesse Sostenere

Prof. Michele Dassisti, Politecnico di Bari

Abstract

Si illustreranno le principali tematiche nella ricerca dell’applicazione industriale di terza missione per la sostenibilità manifatturiera evidenziando in particolare le sfide aperte e gli elementi di innovazione potenziali al fine di stimolare i giovani ricercatori ad una maggiore attenzione nella loro attività di innovazione.

Sarà dato anche ampio spazio ai principali riferimenti scientifici per la valutazione delle performance della sostenibilità e agli strumenti per la ricerca nel settore.

12.45-14.00

Pranzo

14:00-15:30

Sviluppi e tendenze della ricerca sull’additive manufacturing

A cura del Gruppo di Interesse Additive Manufacturing

Prof. Michele Lanzetta, Università degli Studi di Pisa

Abstract

Tassonomia dei principali processi additivi di interesse industriale e sviluppati nell’ambito del Gruppo Additive Manufacturing Aitem.

Rassegna di casi di studio provenienti da aziende nazionali consolidate nel settore. Esempi di temi di ricerca attivi rappresentativi della filiera di sviluppo di un prodotto/processo additivo, basati sui risultati condivisi dalle sedi aderenti al Gruppo AM: design for, ottimizzazione topologica e dei parametri di processo, pianificazione/selezione del processo, macchine e processi ibridi/innovativi, controlli di prodotto/processo.

15:30-15:45

Break

15:45-17:15

Sviluppi e tendenze della ricerca sul micro manufacturing applicato ai sistemi di illuminazione

A cura del Gruppo di Interesse Micro Manufacturing

Relatore: Prof. Giovanni Lucchetta, Università degli Studi di Padova

Abstract

La rapida evoluzione dei sistemi di illuminazione, trainata soprattutto nel settore automobilistico dalle luci LED e OLED, pone nuove sfide alle tecnologie di micro lavorazione. Lenti, guida luce e collimatori sono tipiche applicazione realizzate mediante stampaggio a iniezione di precisione. Presentano micro feature e livelli di finitura tali da richiedere l’impiego di micro tecnologie di lavorazione sia nella realizzazione degli stampi (ad esempio mediante micro fresatura e incisione laser) sia nella replicazione delle micro feature mediante stampaggio sotto vuoto o con variazione rapida della temperatura stampo. L’intervento presenterà lo stato dell’arte nell’evoluzione delle applicazioni per sistemi di illuminazione e delle tecnologie di micro lavorazione impiegate per la loro fabbricazione.

Al termine del corso è possibile richiedere un attestato di partecipazione∗.

∗ Per i dottorandi, la frequenza della Scuola e la redazione di un progetto finale individuale garantiscono il riconoscimento di 4 crediti formativi universitari. Le modalità per la redazione e l’invio del progetto finale saranno comunicate dal Direttore della Scuola.

Vuoi sapere come iscriverti al corso?